vatinno On aprile - 25 - 2014

Ernest Mach(1838-1916), fisico e filosofo, ha insegnato Storia e teoria delle scienze induttive all’ Università di Vienna.In questo libro del 1883 Mach, oltre che tracciare autorevolmente una “storia” ragionata dello sviluppo della scienza meccanica attraverso i secoli, partendo dagli antichi greci per arrivare al XIX secolo, analizza profondamente il concetto di moto assoluto e relativo secondo Newton e Kant. In nuce il libro contiene tutti i temi del relativismo che troveranno poi piena e completa trattazione nella relatività einsteniana.
Tuttavia Mach, dopo un iniziale appoggio alla Relatività sia speciale che Generale, ne prese le distanze ed altrettanto, negli anni, fece Einstein nei confronti della filosofia di Mach, pur continuando a rispettarlo sommamente.
In questo libro Mach dopo una introduzione storica affronta i princìpi della statica e quelli della dinamica per poi passare alle applicazioni di detti princìpi ed ad uno svolgimento deduttivo della meccanica stessa.L’autore dedica anche una intera sezione di un capitolo alle “Concezioni teologiche, animistiche e mistiche della meccanica” terminando nell’ultimo capitolo con i rapporti tra la meccanica e le altre scienze, in specie la fisiologia.
Dunque si tratta più di una opera filosofico-scientifica che di un manuale di meccanica. La filosofia di Mach fu chiamata empiriocriticismo ed ebbe l’onore di essere attaccata nientemeno che da Lenin, il capo rivoluzionario bolscevico nell’opera “Materialismo ed empiriocriticismo” del 1909 in polemica con il compagno di partito (esponente della sinistra e scienziato) Aleksandr Bogdanov. Per Lenin la “materia” non è «una forma organizzatrice dell’esperienza» come dicevano gli empiriocriticisti, ma è il “modo di essere dell’oggetto” a cui il pensiero umano si avvicina secondo una dialettica fra verità assoluta e relativa”, in questo seguendo la dialettica hegeliana alla base del marxismo.Lenin intravvede nell’empiriocriticismo di Mach un idealismo travestito da materialismo e quindi ancora più pericoloso per la dottrina marxista.

Views All Time
Views All Time
560
Views Today
Views Today
1
Categories: Articoli scientifici

Comments are closed.

    Facebook