vatinno On settembre - 9 - 2014

PRINCIPIO DI EQUIVALENZA

Esistono tre formulazioni che spesso danno luogo ad equivoci.

1) Principio di equivalenza debole (o di Galilei):

“La massa inerziale è proporzionale alla massa gravitazionale”.Questo implica che l’accelerazione è la stessa per tutti i corpi.

2)Principio di equivalenza di Einstein:

“Per ogni Sistema di Riferimento non Inerziale (SRNI) in caduta libera esiste un intorno locale dello spaziotempo in cui detto sistema si può considerare Inerziale (SRI) e quindi vale la Relatività Speciale per tutte le leggi della fisica (tranne per quella gravitazionali).

3) Principio di equivalenza forte:

“Per ogni Sistema di Riferimento non Inerziale (SRNI) in caduta libera esiste un intorno locale dello spaziotempo in cui detto sistema si può considerare Inerziale (SRI) e quindi vale la Relatività Speciale per tutte le leggi della fisica (anche quelle gravitazionali)”.In pratica ciò significa che anche le masse inerziali e gravitazionali dei pianeti sono uguali tra loro.

NOTE
I) 1 non implica 2 mentre 2 implica 1
II) Il 3) è l’unico applicabile ai corpi celesti self-gravitanti.
III) La RG è l’unica che soddisfa 3
IV) Ogni formulazione del PdE ha verifiche sperimentali

Views All Time
Views All Time
1358
Views Today
Views Today
1
Categories: Articoli scientifici

Comments are closed.

Search my site

    Facebook