vatinno On maggio - 17 - 2018

Dopo l’esperimento politico di Vicenza tra M5S e Lega di cui abbiamo parlato qualche giorno fa,
http://www.affaritaliani.it/politica/vicenza-laboratorio-politico-tra-m5s-lega-539784.html, un nuovo segnale di collaborazione viene questa volta da Genova, città di Beppe Grillo.
Infatti, mentre a Roma Matteo Salvini e Luigi Di Maio stanno chiudendo un accordo a livello di governo nazionale, Genova sta facendo qualcosa di simile, anche se in formato ovviamente ridotto,
Nel Municipio Centro ovest della città della Lanterna, che include i quartieri di San Teodoro e Sampierdarena, ieri sera i due candidati per la presidenza, Renato Falcidia (Lega) e Renato Colnaghi (M5S) hanno siglato un mini programma in sei punti sulla falsa riga di quello romano. L’accordo politico prevede l’elezione di Falcidia con l’appoggio del centro – destra, che possiede la maggioranza, e l’astensione dei pentastellati con l’opposizione delle sinistre e questo per evitare il secondo commissariamento dell’ente di prossimità.
Colnaghi ha poi dichiarato:
“Pur rimanendo all’opposizione e senza accettare alcuna carica nella maggioranza, non ci opporremo alla nomina di Renato Falcidia come presidente del Municipio Centro Ovest riteniamo l’impegno preso da Renato Falcidia e dalla sua coalizione, davanti a noi e alla cittadinanza tutta altamente vincolante. Ci aspettiamo che l’impegno sia ratificato ufficialmente non appena gli organi istituzionali saranno operativi”.
Dunque dalla provincia italiana e significativamente dal Nord e cioè Genova e Vicenza arrivano segnali di distensione verso Roma che fanno presagire un percorso comune di collaborazione giallo – verde non solo a livello nazionale, ma anche locale.

http://www.giuseppevatinno.it/wordpress/wp-content/uploads/2018/05/Genova-300x143.jpeg 300w" sizes="(max-width: 326px) 100vw, 326px" />

Views All Time
Views All Time
260
Views Today
Views Today
9
Categories: Articoli

Comments are closed.

    Facebook