vatinno On giugno - 13 - 2018


La vicenda è piuttosto intricata e presenta ancora diversi punti non chiariti ma è di un certo interesse.
Milena Gabanelli, che ha una rubrica sul Corriere della Sera che si chiama Dataroom ha pubblicato qualche tempo fa una proposta per “alleggerire il debito e far sparire lo spread” richiamandosi ad un documento di un gruppo di economisti tra cui Marcello Minenna (direttore Consob), Roberto Violi (direttore Bankitalia), Giovanni Dosi (professore ordinario all’università Sant’Anna di Pisa), Andrea Roventini (professore associato sempre a Pisa).
In risposta a questo articolo una sessantina di economisti italiani e stranieri, tra cui Michele Boldrin, Gianluca Codagnone, Ugo Panizza, Riccardo Puglisi, Mario Semineri hanno scritto una lettera al Corriere della Sera in cui contestano la proposta. A questo punto la Gabanelli ha risposto con una mail privata a cui è seguita una controreplica.
Tuttavia l’articolo non è stato mai pubblicato dal Corriere della Sera e a questo punto ai sessanta non è rimasto che rivolgersi ai social, facendo presente quanto accaduto.
La vicenda è strana per due motivi.
La prima è che in genere il Corriere della Sera è sempre molto aperto a questo tipo di interlocutorio pubblico su temi così rilevanti per il futuro dell’Italia, la seconda è che il Corriere è schierato criticamente contro il governo giallo-verde e questa vicenda rafforzerebbe le perplessità anti-governative.
Infatti, si tratta di proposte economiche di tipo “alternativo” e quindi più vicine al modo di pensare governativo. Il fatto che il Corriere vada, apparentemente, contro la linea editoriale tenuta finora è di per sé una notizia.
In ogni caso, al di là delle proposte tecniche, un dibattito pubblico su temi così importanti è sempre auspicabile al fine che l’opinione pubblica si possa fare una opinione in merito, non importa quale.

Views All Time
Views All Time
249
Views Today
Views Today
1
Categories: Articoli

Comments are closed.

    Facebook