vatinno On febbraio - 4 - 2019

http://www.giuseppevatinno.it/wordpress/wp-content/uploads/2019/02/Di-Maio-Di-Battista-300x150.jpeg 300w" sizes="(max-width: 630px) 100vw, 630px" />

5-Star movement Luigi Di Maio (L) and Alessandro Di Battista are seen on stage during the final rally for the regional election in Palermo, Italy, November 3, 2017. REUTERS/Guglielmo Mangiapane


(foto Guglielmo Mangiapane Reuters)

Perché il Movimento Cinque Stelle è (diventato) forte?
Perché può permettersi di schierare più leader e questo è il segno che un movimento, una organizzazione, un partito politico hanno raggiunto la maturità.
Nei tempi d’oro, ad esempio, il Partito Democratico poteva schierare tre o quattro leader come del resto faceva la Democrazia Cristiana.
Avere più persone in grado di guidare al risultato è il primo segno di forza.
Finora nei Cinque Stelle, a parte Beppe Grillo, c’è stato Luigi Di Maio che ne ha raccolto pienamente l’eredità ed è stata una sorpresa per tutti.
Finora il giovane campano ha fatto bene senza mai essersi fatto “intimorire” da un politico scaltro e scafato di lunghissimo corso come è Matteo Salvini.
Il ritorno di Alessandro Di Battista, lunghi dall’aver provocato tensioni interne, ha invece rafforzato lo stesso Di Maio e il Movimento.

PROSEGUE QUI:
http://www.affaritaliani.it/politica/di-battista-valore-aggiunto-a-luigi-di-maio-585796.html

Views All Time
Views All Time
148
Views Today
Views Today
3
Categories: Articoli

Comments are closed.

    Facebook