vatinno On febbraio - 11 - 2019

http://www.giuseppevatinno.it/wordpress/wp-content/uploads/2019/02/Attali-300x150.jpg 300w" sizes="(max-width: 660px) 100vw, 660px" />
Ormai la “guerra” tra Italia e la Francia sta assumendo connotazioni di continuità quotidiana e non passa giorno che non siano sparate bordate, da una parte e dall’altra.
La storia è lunga e per non tornare troppo indietro nel tempo, tipo Cesare contro Asterix, meglio soffermarsi solo sul passato prossimo che consiste in alcune invasioni che la Francia ha compiuto con la sua gendarmeria del territorio italiano per “depositare” migranti nottetempo.
La cosa si è ripetuta mentre l’Italia ha contestato la Tav Torino – Lione e soprattutto il marco “coloniale” francese, tramite Alessandro Di Battista. Ma la cosa che non è andata proprio giù al permalosissimo Macron è stato l’incontro di Luigi Di Maio, Vicepresidente del Consiglio e Ministro dello Sviluppo economico, con uno dei leader dei gilet gialli che stanno cercando di rovesciare il presidente d’oltralpe.

PROSEGUE QUI:
http://www.affaritaliani.it/esteri/guerra-italia-francia-ora-dei-cortigiani-di-regime-587257.html

Views All Time
Views All Time
72
Views Today
Views Today
2
Categories: Articoli

Comments are closed.

Search my site

    Facebook